I suoni ed il linguaggio nelle bambine e nei bambini dai 4 anni ai 5 anni

Pubblicato il 27/02/2018


I SUONI ED IL LINGUAGGIO NELLE BAMBINE E NEI BAMBINI DAI 4 ANNI AI 5 ANNI

Ascolto e comprensione

  • Capisce parole con concetti che indicano ordine come primo, secondo ed ultimo.
  • Capisce parole con concetti che indicano tempo come ieri, oggi e domani.
  • Segue direzioni lunghe come “mettiti il pigiama, lavati i denti e poi scegli un libro”.
  • Segue le regole della classe quali “disegna un cerchio intorno a quello che mangi su un pezzo di carta”
  • Sente e capisce la maggiore parte delle cose dette a casa e a scuola.

Espressione



  • Produce tutti i suoni all’interno delle parole. Potrebbe fare qualche errore su suoni più difficili come la l, s, r, v, z, ch, sh.
  • Risponde alla domanda “che cosa hai detto?”
  • Parla senza ripetere suoni o parole nella maggiore parte dei casi
  • Conosce lettere e numeri
  • Usa frasi che contengono più di un verbo, come, saltare, giocare e prendere. Potrebbe fare qualche errore come “Zacomo ha due video games, ma io ne ho uno.”
  • Racconta una breve storia
  • Riesce a continuare una conversazione
  • Parla in modi diversi a seconda di chi lo ascolta e del posto. Potrebbe usare brevi frasi con bimbi e bimbe più piccoli o parlare più ad alta voce quando è fuori rispetto che dentro.

CHE COSA POSSO FARE PER AIUTARLI?

  • Parla di concetti spaziali (primo, in mezzo, ultimo; destra e sinistra) e opposti (su e giù, grande e piccolo).
  • Offri una descrizione o indizi ed invita tua figlia a identificare che cosa stai descrivendo
  • Forma e spiega le categorie (frutti, mobili, forme).
  • Segui le istruzioni di tua figlia mentre ti spiega come fare qualcosa
  • Dagli piena attenzione quando parla, lodalo e continua ad incoraggiarlo. Prima di parlargli assicurati che hai la sua piena attenzione. Fai pause mentre parli e dagli la possibilità di rispondere a ciò che hai detto.
  • Espandi il vocabolario di tua figlia. Dai definizioni di parole nuove ed usale nel giusto contesto: “Questo veicolo corre in autostrada. È una macchina. Un autobus è un altro tipo di veicolo, e così lo sono treni ed aeroplani.
  • Incoraggia tua figlia a chiedere spiegazioni se non conosce il significato di alcune parole.
  • Fagli vedere le cose che sono uguali o diverse. Giocate incorporando questi concetti che poi ritroverà a scuola.
  • Dividete gli oggetti o le figure di oggetti in categorie. E poi cercate di dividerli per differenze ancora più sottili (per esempio sassolini lisci rispetto a sassolini ruvidi, pesante e leggero, grande e piccolo). Ancora, incoraggia tuo figlio a individuare l’oggetto che non appartiene alla giusta categoria ma adesso chiedigli perché non appartiene a quella categoria.
  • Espandi le capacità di comunicazione e narrazione (raccontare una storia) recitando. Gioca a casa, mamma e papà, dottore e negozio usando dialoghi, ausili e vestiti per mascherarsi. Fai la stessa cosa con la casa delle bambole, recitando e facendo parlare le bambole.
  • Leggi storie con trami facili da seguire. Aiuta tua figlia a predire che cosa succederà dopo nella storia. Recita le storie e usa le marionette per riprodurre la favola. Chiedi a tua figlia di disegnare una scena della storia o la sua parte preferita. Puoi fare la stessa cosa con programmi televisivi o film. Fate domande che cominciano con chi, che cosa dove, quando e perché ed ascolta le risposte.
  • Espandi la comprensione ed espressione del linguaggio di tuo figlio giocando a “Vedo Vedo”: “Vedo vedo qualcosa di rotondo sul muro che si usa per dire che ore sono”. Dopo che tuo figlio indovina quello che hai descritto, tocca a lui dare indicazioni su quello che lui vede.
  • Dai a tua figlia direzioni con due parti (per esempio, prendi il cappotto dall’armadio e mettitelo). Incoraggiala a dirti come ha fatto qualcosa. Per esempio, chiedile come ha fatto una costruzione di lego. Quando gioca a dottore, chiedile di spiegarti che cosa ha fatto per fare il controllo al bebè. Fai un disegno e scrivi la storia di tua figlia mentre la racconta. Lei presto capirà il potere di raccontare le storie e del linguaggio scritto.
  • Gioca a giochi di società appropriati per questa fascia di età (come “indovina chi”)
  • Chiedi aiuto a tuo figlio ad organizzare e parlare della tua giornata. Per esempio, fagli fare la lista per la spesa o fatti aiutare ad organizzare il suo compleanno. Chiedigli la sua opinione: “Che cosa pensi piaccia a tuo cugino per il suo compleanno?” “Che tipo di frutta dobbiamo comprare al supermercato?”

Categorie blog