Imparare le regole della conversazione

Pubblicato il 25/07/2017


IMPARARE LE REGOLE DELLA CONVERSAZIONE

Qualche volta mi imbarazza sentire quello che dice mio figlio. Non riesco a capire se è maleducato o se non capisce quello che dice L’altra sera, ad esempio, avevo amici a cena e lui continuava ad interrompere ed a cambiare argomento. Gliene abbiamo già parlato che non è un comportamento che ci piace ma mi sembra non abbia proprio capito” __ Sandra

FATTI IN PILLOLE

  • La capacità di fare conversazione è una parte del linguaggio conosciuta come pragmatica.
  • Anche i bambini che parlano bene possono avere difficoltà nella pragmatica.
  • La logopedia può aiutare.

REGOLE PER AVERE UNA CONVERSAZIONE

I bambini imparano ad usare il linguaggio per scopi diversi, ad esempio per:

  • Salutare qualcuno: ”Ciao”, “Buongiorno”, “Come stai?”
  • Fare una promessa: “Prometto che sistemerò la mia cameretta.”
  • Chiedere qualcosa: “Posso avere quel libro?”
  • Fare un commento: “Che cos’è?”, “Perché?”

I bambini imparano anche a parlare in modo diverso a diverse persone. Ad esempio, noi non parliamo ai bebè come parliamo con gli adulti. Anche i bambini imparano ad usare frasi più lunghe quando parlano con gli adulti e frasi più brevi quando parlano con i più piccini.

Imparano anche a parlare in modi diversi in luoghi diversi, ad esempio, a parlare ad alta voce all’aperto ed a bassa voce a casa. Imparano ad usare parole diverse a seconda che siano in classe o al parco.

Seguiamo delle regole quando parliamo. Culture diverse hanno regole diverse. Inoltre, le regole cambiano in situazioni diverse. Alcune regole hanno a che fare con:

  • Prendere turni durante la conversazione
  • Interrompere gli altri mentre parlano
  • Sapere quando rimanere in silenzio e quando essere gentile
  • Cambiare argomento
  • Usare gesti ed espressioni facciali quando parliamo
  • Guardare le persone mentre parliamo

Ci sono regole anche quando raccontiamo storie o favole, le diciamo in un certo modo. Parliamo di ciò che accade prima, dopo ed alla fine. Parliamo di ciò che è successo durante la nostra giornata.

FARE CONVERSAZIONE

Alcuni bambini hanno difficoltà ad imparare le regole per parlare con gli altri. Sembrano perfettamente in grado di parlare e di ascoltare gli altri, parlano in modo fluente e chiaro, usano anche tante parole diverse e capiscono quello che gli dici. Eppure, hanno un problema con la comunicazione.

Alcuni bambini hanno bisogno di aiuto per imparare le regole per avere conversazioni e fare conversazione è una parte del linguaggio chiamata pragmatica, talvolta chiamata “comunicazione sociale”.

QUANDO BISOGNA COMINCIARE A PREOCCUPARSI

I bambini tipicamente imparano le regole del linguaggi mentre crescono. Coloro che hanno problemi ad imparare queste regole hanno quello che è chiamato un disturbo del linguaggio pragmatico. Un bambino con questa difficoltà protrebbe:

  • Parlare solo per una motivazione. Quindi, potrebbe parlare solo se vuole qualcosa ma non per salutare qualcuno.
  • Parlare allo stesso modo con tutte le persone. Dunque, potrebbe usare le stesse parole che usa con una sua amica per parlare ad un professore. Potrebbe anche chiamare il professore con il suo nome di battesimo.
  • Parlare nello stesso modo in tutti i posti. Potrebbe urlare sia sul campo da calcio che al ristorante.
  • Non seguire le regole della conversazione. Potrebbe rispondere con una parole secca senza fare continuare la conversazione.
  • Non seguire le regole per raccontare una storia. Potrebbe tralasciare dettagli importanti e rendere la comprensione della storia molto difficile.

Abbiamo portato nostro figlio da una logopedista ed abbiamo capito che non è maleducato ma che deve imparare a parlare in modo diverso a diverse persone. La logopedista lo ha aiutato a cominciare una conversazione ed a mantenerla viva. Anche se a volte ancora inciampa, finalmente non sono più imbarazzata, so che ha una difficoltà nel linguaggio e che una professionista lo sta aiutando” ___ Sandra

Categorie blog