Sviluppo dei suoni nei primi 18 mesi di vita

Pubblicato il 17/09/2017


SVILUPPO DEI SUONI NEI PRIMI 18 MESI DI VITA

Da 0 a 8 settimane: pianto di riflesso e suoni vegetativi

  • Pianto salutare
  • Rumori vegetativi, ruttini, starnuti
  • Impossibile produrre suoni simili a quelli usati per parlare in quanto la produzione dei suoni è condizionata dall’anatomia della cavità orale quasi del tutto occupata dalla lingua
  • Vocali nasali

Da 8 a 20 settimane: cooing e risate

  • Produzioni vocali simili al tubare del piccione (cooing)
  • Suoni simili alla vocali “uuu” durante l’interazione sociale
  • Suoni duri “g” e “c”
  • Pianto più vario e diretto ad un obiettivo
  • Tre tipi di pianto: disagio, chiamata, richiesta
  • Appaiono le risate

Da 16 a 20 settimane: gioco vocale

  • Sillabe singole
  • Vocali o consonanti prolungate che assomigliano a suoni usati per parlare
  • Le strutture articolatorie usate per parlare (lingua, labbra, ecc…) cominciano a maturare

Da 25 a 50 settimane: lallazione canonica e reduplicata

  • “BABABA”, “DADADA”
  • Sequenza consonante-vocale con le stesse caratteristiche delle sillabe
  • Il tempo è rigidamente scandito dalla sequenza di apertura e chiusura della bocca
  • Sequenza ripetuta stereotipicamente
  • Utilizzata come auto stimolo piuttosto che come interazione sociale

Da 9 a 18 mesi: dalla lallazione variata alle parole standard

  • “DADU”
  • Il repertorio delle consonanti aumenta
  • La struttura sillabica è variabile e comprende consonanti e vocali diverse (jargon), sembra che il bimbo stia parlando con un linguaggio tutto suo che comprende parole che assomigliano a quelle usate dagli adulti
  • Maturazione delle strutture vocali
  • Maturazione del controllo del sistema centrale nervoso per la produzione dei suoni
  • Produzione di sequenze di sillabe con intonazione ed accento
  • Uso del linguaggio: lo possono usare in situazioni simili a quelle in cui gli adulti parlano (al telefono, leggendo)
  • Consonanti più comuni: b, m, d, n
  • Imitazione dell’intonazione adulta
  • Emergono le proto parole, suoni simili a parole che assumono un significato specifico quando vengono usate in un determinato contesto
  • Emergono le parole onomatopeiche (“bau bau”, “pio pio”)
  • Emergono le parole standard (“papà”, “ciao”, “sì”, “pappa”)
  • A 18 mesi incremento delle proto parole, parole onomatopee e parole standard fino a circa 50 parole

Categorie blog